Dalla pasta semplice a quella ripiena tutti i trucchi per un primo piatto a 5 stelle!

  |   By  |  0 Comments

Per differenziarti dai tuoi concorrenti non devi necessariamente avere una lampada magica, ti basta solo valorizzare meglio i prodotti che già hai, partendo dal più semplice come ad esempio un piatto di pasta!

La pasta è un alimento estremamente semplice che, nel 2020 ha registrato una crescita dei consumi a doppia cifra.

I motivi sono: è buona, è sana e adatta a qualsiasi stile di vita, è accessibile, è pratica ed è sostenibile!

E poi la pasta è casa e felicità: 8 italiani su 10 associano il primo ricordo di pasta a momenti felici dell’infanzia.

 

Il suo food cost è estremamente contenuto ma, se trasformata nel modo migliore può essere proposta al cliente a prezzi stratosferici.

Nel 2013 il Bice di New York inserì nel menù un piatto di tagliolini al tartufo al prezzo di 2.300 dollari!

Il piatto fece scalpore eppure fu ordinato.

Perché? Perché regalava un’esperienza al cliente: dalle materie prime utilizzate rare e fresche, dalla cura del servizio, il piatto di portata in porcellana decorato con foglia d’oro e creato appositamente dallo stilista Gianni Versace in edizione limitata e dall’omaggio finale, il piatto veniva “regalato” al cliente.

 

Ora non ti sto dicendo di inserire nel tuo menù un piatto da oltre 1.500 € ma, di riflettere su quanto il cliente è disposto a spendere se quello che riceve è esclusivo, ricercato in una sola parola un’esperienza.

Il fatto che per te possa essere una follia, non significa che lo sia anche per lui.

 

Nel mese dedicato alla pasta, organizza il tuo evento “World Pasta Day” perfetto.

Impara insieme al nostro Chef Ruggero De Lazzari, attraverso un corso teorico, pratico e coinvolgente:

  • 3 ricette veloci e gustose da realizzare con la pasta lunga
  • 3 ricette veloci e gustose da realizzare con la pasta ripiena
  • 3 ricette wellness
  • 3 ricette gourmet

Ricevi, al termine del corso, l’attestato di partecipazione.

L’attestato è valido per accedere al Master “Master & Work Barista Barman 4.0”

 

Non perdere le ricette mostrate dallo Chef Ruggero De Lazzari!

Scrivi a mit@ristopiulombardia.it e richiedile, fai subito volare il tuo locale verso il successo.

ATTENZIONE!! Gli italiani a pranzo mangiano ancora

  |   By  |  0 Comments

Leggendo i giornali sembra che gli italiani a pranzo non mangino più!
Beh, non è così!
Gli italiani a pranzo mangiano sia che si trovino in ufficio o che lavorino da casa, sia che siano studenti o famiglie e…mangiano anche nel weekend.
Quindi la questione non è se gli italiani mangiano ma, al massimo, dove mangiano a pranzo.

Lascia a loro la scelta del luogo che più preferiscono, tu però, rendi i tuoi piatti la loro prima opzione.
Una ricerca condotta a settembre dello scorso anno ha evidenziato come quasi il 40% degli italiani non fosse soddisfatto della sua pausa pranzo home-made perché poco varia e poco equilibrata.

Per essere la prima scelta devi: garantire sicurezza nel servizio, garantire qualità del sevizio, garantire un menù di qualità.
Dando per certo che sicurezza e qualità del servizio siano aspetti già ampiamente curati anche nell’asporto e delivery, cosa intendiamo per qualità del menù?
Materie prime, sostenibilità, bio, italiano e salutistico: queste sono alcuni degli aspetti sui quali i consumatori hanno puntato la loro lente d’ingrandimento.
Ovviamente il tutto deve essere accompagnato da gusto!

Impara insieme al nostro Chef Ruggero De Lazzari, attraverso un corso teorico, pratico e coinvolgente:

  • Ottimizzazione della cucina: linea, asporto e delivery
  • 3 ricette per primi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette per secondi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette wellness

Ricevi, al termine del corso, l’attestato di partecipazione.
L’attestato è valido per accedere al Master “Master & Work Barista Barman 4.0”

Non perdere le ricette mostrate dallo Chef Ruggero De Lazzari!
Scrivi a mit@ristopiulombardia.it e richiedile, fai subito volare il tuo locale verso il successo.

ATTENZIONE!! Gli italiani a pranzo mangiano ancora

  |   By  |  0 Comments

Leggendo i giornali sembra che gli italiani a pranzo non mangino più!
Beh, non è così!
Gli italiani a pranzo mangiano sia che si trovino in ufficio o che lavorino da casa, sia che siano studenti o famiglie e…mangiano anche nel weekend.
Quindi la questione non è se gli italiani mangiano ma, al massimo, dove mangiano a pranzo.

Lascia a loro la scelta del luogo che più preferiscono, tu però, rendi i tuoi piatti la loro prima opzione.
Una ricerca condotta a settembre dello scorso anno ha evidenziato come quasi il 40% degli italiani non fosse soddisfatto della sua pausa pranzo home-made perché poco varia e poco equilibrata.

Per essere la prima scelta devi: garantire sicurezza nel servizio, garantire qualità del sevizio, garantire un menù di qualità.
Dando per certo che sicurezza e qualità del servizio siano aspetti già ampiamente curati anche nell’asporto e delivery, cosa intendiamo per qualità del menù?
Materie prime, sostenibilità, bio, italiano e salutistico: queste sono alcuni degli aspetti sui quali i consumatori hanno puntato la loro lente d’ingrandimento.
Ovviamente il tutto deve essere accompagnato da gusto!

Impara insieme al nostro Chef Ruggero De Lazzari, attraverso un corso teorico, pratico e coinvolgente:

  • Ottimizzazione della cucina: linea, asporto e delivery
  • 3 ricette per primi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette per secondi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette wellness

Ricevi, al termine del corso, l’attestato di partecipazione.
L’attestato è valido per accedere al Master “Master & Work Barista Barman 4.0”

Non perdere le ricette mostrate dallo Chef Ruggero De Lazzari!
Scrivi a mit@ristopiulombardia.it e richiedile, fai subito volare il tuo locale verso il successo.

La rivincita del tuo bar per battere la concorrenza

  |   By  |  0 Comments

Se per anni panini e tramezzini sono stati etichettati come l’unico cibo da proporre ai clienti per la loro pausa pranzo, oggi c’è una forte inversione di rotta.Se credi che dica questo per spingerti a cambiare la rotta del tuo locale, rifletti: perché in Italia è nata la prima Università della Pausa Pranzo lanciata da Edenred?

Perché secondo la prima edizione del Report “Eating Out” pubblicato dall’Ufficio Studi Foodiestrip PoliandriMilano e Roma sono le capitali dell’eating out, seguite a ruota da Napoli al terzo posto, Bari e Brescia?

Perché sempre secondo questo studio la pausa pranzo è più slow e di qualità, dove il cliente non vuole più che la sua scelta ricada, obbligatoriamente, tra un panino al volo, un’insalatona al bar o un hamburger ma, ricerca un vero momento di disconnessione dal lavoro, ricerca una maggiore attenzione alla nutrizione, sia in termini edonistici che di qualità?

Ora veniamo a te! Se durante l’ora della pausa pranzo il tuo locale resta vuoto o c’è un elevato turnover di clienti o ancora, non riesci a fidelizzare la tua clientela tu, caro imprenditore, hai un problema

.Forse il tuo menù non è accattivante? Forse la tua proposta è sempre la stessa? Forse proponi solo panini veloci e piatti freddi? Il risultato è uno solo, stai perdendo fatturato!

Non fraintendermi, nel tuo menù è giusto che ci sia anche l’offerta di panini o insalatone, non tutti hanno la possibilità di accomodarsi e staccare la spina per un’ora ma, chi può farlo, ha diritto a poter scegliere un’alternativa piacevole, gustosa, bilanciata e non eccessivamente grassa.Variare la tua offerta ti permetterà da un lato di fidelizzare la tua clientela garantendoti degli incassi fissie, dall’altro, di attrarre nuovi clienti potenziali.

Impara insieme al nostro Chef Ruggero De Lazzari, attraverso un corso teorico, pratico e coinvolgente:

  • 3 ricette per primi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette per secondi piatti veloci e gustosi
  • 3 ricette wellness